Chiusura Natalizia

Tutti gli ordini ricevuti entro il 6 dicembre saranno prodotti e spediti prima della chiusura dello stabilimento

TheColorSoup

Poliestere riciclato GRS

Può il poliestere essere sostenibile? Si, quando si parla di Poliestere Riciclato.

Il poliestere riciclato, nonostante le sue origini sintetiche, può essere considerato una delle fibre tessili più sostenibili in assoluto per le sue potenziali caratteristiche del tipo “Cradle-to-cradle“: Questo significa che una bottiglia di plastica potrebbe essere riciclata per farne un capo di abbigliamento che poi a sua volta potrebbe essere nuovamente riciclato per farne una bottiglia di plastica e così via.

La moda non può solo limitarsi all’estetica, ma deve anche imparare ad utilizzare le risorse naturali in modo intelligente, senza sprechi e senza danneggiare il pianeta.

Oggi viene utilizzata 20 volte più plastica di quanto facessimo 50 anni fa e questo è diventato un enorme problema per l’ambiente, quindi pensiamo sia doveroso ottimizzare la durata della plastica riutilizzando e riciclando gli articoli il maggior numero possibile di volte.

Quindi perché creare plastica ex-novo continuando a produrne ed accumularne, invece di utilizzare quella che già c’è intorno a noi?

Gli impatti ambientali e i conseguenti continui sforzi per ridurli sono da sempre la priorità del Gruppo Miroglio, questi, infatti, sono le parole chiave che guidano quotidianamente sia Thecolorsoup che l’area di ricerca nuovi prodotti

I certificati GRS ottenuti per il poliestere comprendono tre prodotti:

  • Eco chiffon 55% di fibra in poliestere riciclato
  • Eco crepe 65% di fibra in poliestere riciclato
  • Eco Twill 67% di fibra in poliestere riciclato

Proviamo a capire e conosce meglio la certificazione GRS.

Global Recycle Standard (GRS), certifica prodotti ottenuti da materiali da riciclo e attività manifatturiere. Valorizza i prodotti realizzati con materiali da riciclo, nel rispetto di criteri ambientali e sociali estesi a tutte le fasi della filiera produttiva.

 

Cosa si certifica

Il Global Recycle Standard (GRS) è promosso da Textile Exchange, una delle più importanti organizzazione non-profit che promuovono a livello internazionale lo sviluppo responsabile e sostenibile nel settore tessile. Con questo standard, Textile Exchange riconosce la fondamentale importanza del riciclaggio per la crescita di un modello di produzione e consumo sostenibile; punta a favorire la riduzione del consumo di risorse (materie prime vergini, acqua ed energia) e ad aumentare la qualità dei prodotti riciclati. Il GRS prevede il rilascio di una dichiarazione ambientale verificata da parte terza che comprova:

  • il contenuto di materiali da riciclo dei loro prodotti (sia intermedi che finiti)
  • il rispetto di criteri ambientali e sociali in tutte della filiera produttiva.

Possono essere certificati GRS tutti i prodotti che siano composti per almeno il 20% da materiali da riciclo pre-consumo e post-consumo.

I criteri del GRS si estendono alle seguenti aree:

  • Composizione del prodotto e contenuto di materiali da riciclo
  • Mantenimento della tracciabilità lungo l’intero processo produttivo
  • Restrizioni nell’uso dei prodotti chimici.
  • Rispetto di criteri ambientali pertinenti che possono riguardare: approvvigionamento idrico; scarico dei reflui; e scarichi idrici; recupero energetico (uso rifiuti selezionati); emissioni inquinanti in atmosfera; produzione e gestione rifiuti; contaminazioni del suolo e della falda; gestione di sostanze, preparati e materiali pericolosi; emissioni sonore; gestione emergenze
  • Rispetto dei criteri sociali attinenti i diritti dei lavoratori.

 

Fasi che non richiedono la certificazione:

  • Raccolta di rifiuti
  • Cernita, selezione, raggruppamento.

Fasi che rientrano nella certificazione:

  • Riciclo dei materiali
  • Ogni processo manifatturiero attraverso il quale il materiale riciclato viene impiegato per realizzare prodotti intermedi (ad esempio: filati e tessuti) o prodotti finiti destinati al consumatore.
Come si certifica

L’iter di certificazione si articola in 3 fasi:

  • Valutazione iniziale dei prodotti e del processo produttivo che prevede, tra l’altro, la valutazione della composizione dei prodotti per i quali è richiesta la certificazione, nonché della conformità di materie prime e fornitori e dell’idoneità dei prodotti chimici impiegati negli specifici processi manifatturieri.
  • Verifica ispettiva in situ volta ad accertare: l’effettiva conformità dei prodotti ai criteri GRS; la corretta organizzazione e gestione dei processi di fabbricazione e delle procedure interne suscettibili di compromettere la conformità del prodotto stesso; il mantenimento della catena di custodia in modo da assicurare che il materiale riciclato sia correttamente identificato al fine di evitare problemi di confusione e/o sostituzione con altri materiali. Nel contempo viene verificato il rispetto dei criteri ambientali e sociali pertinenti.
  • Emissione del Certificato di Conformità sulla base delle informazioni e dei dati raccolti nell’ambito del processo di valutazione e verifica.

 

Certificato da Icea (fonte web https://icea.bio/)

Idoneità dell'immagine

Dichiaro di aver caricato una grafica non coperta da copyright di terzi

Attenzione alle dimensioni del file

Non puoi caricare file superiori ai 100Mb. Scegli una nuova grafica o ridimensiona il file.

10%

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi